WordPress è un Content Management System (CMS), ovvero un sistema di gestione dei contenuti web, che permette di gestire siti web dinamici, senza essere esperti di linguaggi di programmazione o database. Si tratta di una tecnologia relativamente nuova, apparsa per la prima volta nel 2003, ma già ben collaudata. Soprattutto, è il CMS più utilizzato a livello mondiale ed uno dei più sicuri: anche a fine 2016 si conferma come primo CMS con una quota di mercato mondiale del 37%, seguito da Drupal con l’8% (dati di novembre 2016, fonte: CMS Usage Statistics).

Vi sono una serie di vantaggi nell’utilizzo di questo CMS:

  • WordPress ti consente di aggiornare il tuo sito web o blog in autonomia e senza il tramite del webmaster. Puoi modificare o creare pagine, inserendo articoli, foto, video e quant’altro quasi con la stessa facilità con cui utilizzi un programma di videoscrittura. Fino a qualche anno fa, con i siti web statici, cambiare anche solo un indirizzo o un numero di telefono sul sito web richiedeva una richiesta di intervento al webmaster, di solito a pagamento. Con WordPress tali informazioni possono essere aggiornate in autonomia da te e dai tuoi collaboratori.
  • Puoi svincolarti facilmente dal webmaster che ti ha realizzato il sito. Ad esempio, nel caso in cui tu voglia affidare la manutenzione tecnica del sito ad un’altra persona, è più facile trovare un altro webmaster che conosca la stessa tecnologia.
  • WordPress si basa sul linguaggio di programmazione PHP, il database MySQL e sull’HTML e CSS, tutte tecnologie ormai standard. Ciò garantisce la compatibilità del sito web con le ultime versioni dei browser più comuni (Internet Explorer, Chrome, Opera e Firefox) ed anche con i diversi dispositivi (computer, smartphone, tablet).
  • WordPress inoltre rappresenta un’ottima scelta come base per la costruzione di eShop, i negozi online, è continuamente aggiornato ed ha a disposizione più di 30 mila plugin per aumentarne le potenzialità.

Attualmente WordPress è utilizzato da aziende leader nel mercato, tra cui: Cnn, eBay, New York Times, Coca Cola France, Sony Music e molte altre.

Share This